Si tratta di sorgenti di acqua dolce che si trovano in prossimità della costa o Sorgenti a Torre Vado direttamente in mare. Quelle in prossimità della costa hanno scavato nel corso dei secoli dei passaggi creando in alcuni casi dei veri e propri laghetti separati dal mare da pochi scogli.

Nei giorni di alta marea diventano un tutt’uno con il mare mentre durante la bassa marea e soprattutto d’estate, costituiscono un luogo ideale per godersi il sole sulle loro sponde perché lì l’aria è sempre frizzantina o per tonificanti immersioni nelle loro fredde acque come rimedio per il miglioramento della circolazione ed alla tonificazione dei muscoli.

“Li fiumi” erano così definite anticamente dai Morcianesi, sono da sempre il luogo ideale dove periodicamente attingono da mangiare i pesci come i saraghi, lo scorfano di scoglio, le spigole, i cefali, gli argentini; con una tecnica che è solo del luogo, si riesce (molto di più in passato) a pescare i pesci di scoglio per delle zuppe veramente squisite; poi arrivano gli uccelli acquatici e, molto spesso, si sono visti anche i cigni bianchi.